Questo sito si avvale di cookies, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione. 
Continuando a visualizzare il sito o premendo ok acconsenti all'uso dei cookie.

10 13Per ricordare la prodigiosa guarigione della giovane MARIA CARIFI, poi consacrata suora scomparsa alcuni anni fa, VISCIANO ospita centinaia di ammalati dell'UALSI, associazione molto nota in Campania composta oltre che dagli ammalati, anche da assistenti volontari e barellieri. Alcuni pulman da varie parti della Regione e non solo raggiungeranno la Cittadella della Carità domani mattina alle 9 accolti nel Santuario da Padre Egidio Pittiglio, superiore generale dei padri missionari della Divina Redenzione e dal rettore del Santuario, Padre Livio e operatori della Protezione Civile ATAPC coordinati da Gioacchino IOVINO. Alle 10 sempre nel Santuario ci sarà la celebrazione della Santa Messa con l'unzione degli infermi. Dopo il pranzo presso il Centro giovanile Padre Arturo D'Onofrio, nel pomeriggio alle 16 sul sagrato del Santuario è prevista la benedizione Eucaristica del SS Sacramenti che in processione attraverserà la piazza Padre Arturo D'Onofrio, già piazza Santuario e il sacerdote con l'ostensorio del SS Sacramento benedirà ogni ammalato che in carrozzella si trova in fila sul sagrato. Una funzione emozionante in cui ricordiamo la memoria di don Gennarino Falcone, assistente spirituale dell'UALSI per molti anni è parroco di San Vitaliano e grande amico dell'opera. Don Gennarino e Padre Arturo sono stati grandi animatori nel passato di queste giornate ideate anche per ricordare i numerosi pellegrinaggi che Padre Arturo faceva a Lourdes. VISCIANO IN questo giorno si può definire oltre alla Cittaeella della Carità anche la Cittadella del malato in cui numerosi infermi nel corpo e nell'anima chiedono una grazia alla Madonna invocata CONSOLATRICE degli afflitti come avvenne nel 1520 in cui insieme al Quadro venerato nel Santyario vennero ritrovate anche le ampolle con l'olio Benedetto che giurì molti appartati dell'epoca, guarigioni proseguite nei secoli e anni successivi come a Suor MARIA CARIFI (nella foto).

Nicola Valeri

08 23È un’iniziativa unica che si tiene domani sera presso all’Arena parco giochi comunale 'Giovanni Paolo II' in via Lavinaro. Con questa iniziativa l'ente presieduto da Claudio Napolitano vi invita - come si evince dalla locandina - a una vera discoteca all'aperto ma che ognuno può ascoltare attraverso le cuffie uno dei 3 canali musicali preferiti, e anche cambiarlo. All'apparenza sembrerà un silenzio surreale ma poi almeno per i partecipanti non è così. È la seconda iniziativa della nuova PROLOCO dopo le GIORNATE DI COMMEDIA del 18 luglio 2018 alla masseria RUFINO realizzate con SCENARI CASAMARCIANO dopo il ritorno alle presidenza di Claudio Napolitano e si tiene a fine Agosto, cioè il 24. A breve verranno comunicate altre iniziative nel campo turistico della cittadella della Carità. 

Nicola Valeri

07 19Viene rappresentata in tre atti la sacra rappresentazione della storia del carro gotico della festa di FIORAVANTE MEO, autore e scrittore di storia patria e giornalista-pubblicista. La fede sopra il carro è la storia di fede in cui RAFFAELE MONTELLA scrive la prima canzone del Carro 1931 per grazia ricevuto dopo lo scampato pericolo del terremoto del luglio 1930 che colpì la Campania e il napoletano. Raffaele Montella con l suoi fratelli creano in occasione della festa questa tradizione del SABATO DELLA FESTA che ancora oggi si rinnova per iniziare i festeggiamenti in onore della Madonna. Raffaele Montella scrive negli anni, dal '31enne fino alla morte, pagine indimenticabili come, 'O SABBATO DA' FESTA, O CARRO DA' MADONNA, O VILLAGGIO E L'URFANELLO, A MADONNA MIEZ'E ROSE, PRIM E LASSÀ STA TERRA, MIN CE SCURDAMME E TE, A STORIA NOSTA e tante altre canzoni. La rappresentazione per la regia di NELLO MONTANARO si terrà stasera in piazza Lancellotti alla 21,30 e verrà presentata da VALENTINA SOVIERO che è anche aiuto regista. Tra gli interpreti figurano MIMMO NAPOLITANO (attuale presentatore del Carro) nel terzo atto. L'evento è realizzato dal Comitato festa 2018 presieduto da Giovanni SIRIGNANO con il patrocinio della Civica amministrazione. Evento che è  il preludio al Sabato della festa (sabato prossimo) che dalle 23 uscirà il CARRO VOTIVO, ma di questo parleremo nei prossimi giorni.         

Nicola Valeri

08 19Inizia oggi la fase di preparazione alla festa dell'Informazione dell'immagine di Maria SS CONSOLATRICE del CARPINELLO, venerata a VISCIANO. A un mese circa dai festeggiamenti della penultima settimana di luglio si può dire che quella di agosto è la festa di commiato tra il vecchio e il nuovo comitato del 2019 che sarà presieduto da FELICE LANZARO. Al vecchio comitato, presieduto da GIOVANNI SIRIGNANO il compito di chiudere in bellezza. Si inizia oggi con uno spettacolo in piazza Lancellotti dedicato a Napoli e alla canzone napoletana. Domani, sempre in piazza lo spettacolo di PAOLO CAIAZZO e il 21 il concerto di MARIA NAZIONALE. Il 22 invece è totalmente dedicato alle processione della Vergine incoronata con fiori e luci, per tradizione a cura della famiglia MONTELLA FELICE e figli. La processione delle candele uscirà dal Santuario dopo le 20 e percorrerà le strade principali del paese collinare. Una manifestazione di fede dedicata alla Madonna in cui, come recita il testo di una canzone del Carro, "NÀ FESTA VENE E NATA SE NE VA".                               

Nicola Valeri

06 15È un pellegrinaggio che si rinnova ogni anno, tradizionalmente a giugno dove i viscianesi rendono omaggio a MAMMA SCHIAVONE raggiungendo a piedi per le strade rurali il Santuario del Monte Partenio dove è venerata la Vergine di MONTEVERGINE. Si parte, a piedi, dimettono all'alba, verso le 4 per via Cenci (strada rurale) per fare sosta al Santuario di Santa Filomena a Mugnano del Cardinale e successiva sosta per inebriarsi un ò in località 'Litto'. Poi il prosieguo, sempre per le strade rurali (la montagna) per MONTEVERGINE dove l'arrivo e previsto dopo le 13. Il pellegrinaggio è guidato dai padri missionari e suore della Divina Redenzione. È proprio il Servo di Dio Padre Arturo D'Onofrio, molto devoto della Madonna di MONTEVERGINE, guidavano anni fa questo pellegrinaggio marciando più che atletico che mai e tenendo il passo in testa alla fiumana di pellegrini. All'arrivo dei pellegrini che si riuniranno anche a quelli che si escono al Santuario in pullman partecipano alla messa nel Tempio celebrata dai missionari della Divina Redenzione guidati dal Superiore generale Padre Egidio Pittiglio con la partecipazione di associazioni come i BATTENTI, ATAPC PROTEZIONE CIVILE, GIOVENTÙ MARIANA, ORATORIO SAN LUIGI GONZAGA, CENTRO GIOVANILE PADRE ARTURO D'ONOFRIO, AZIONE CATTOLICA ed altre ancora.
Nicola Valeri

Offrici un Caffe


 

servizioWhatsApp

animazione accademia

bannerq

Nicola Valeri

NicolaValeri

Nicola Valeri, Viscianese,
speaker Radiofonico. 
Giornalista pubblicista dal 2004.
Cura Eventi, Rassegne, Sfilate di Moda
collabora con numerose t
estate
cartacee locali e online.

News più lette